Home » Chi siamo

Chi siamo

28 anni di Teatro

28 anni di Teatro - IARDRAMMA 2.0 Teatro

28 anni di intensa attività con più di 84 produzioni, circa 230 spettacoli, 45 stages, un’ottantina di laboratori, una pubblicazione, 35 corsi esterni di formazione e aggiornamento, 5 rassegne, 9 i suoi ragazzi che hanno trovato un lavoro professionalmente stabile in compagnie o centri teatrali professionistici; l’ Istituto d’Arte Drammatica è stato il primo centro teatrale con la struttura di una scuola che, nel 1986 per iniziativa della sua allora direttrice Paola Della Porta, organizzò corsi di formazione teatrale riconosciuti dalla Regione Toscana. All’epoca i professionisti che ne costituivano il corpo docente erano, e alcuni lo sono ancora, fra i  protagonisti della scena italiana in tutti i suoi settori ( Eros Pagni, Franco Difrancescantonio, Roberto Tessari, Lucio Chiavarelli, Jay Natelle, Marco Giorgetti direttore della Pergola). Diversi allievi passati dall’Istituto, dopo aver completato il loro percorso artistico, lavorano come professionisti in diverse compagnie e teatri o hanno lavorato all’interno delle tante produzioni cinematografiche passate da Lucca quando Paola Della Porta, per prima, si occupava di casting cinematografico. Molti di loro insegnano nelle varie scuole di teatro lucchesi o hanno fondato gruppi e compagnie professionistiche o amatoriali. Sempre attenta a dare una formazione completa la scuola è l’unica su Lucca, e fra le poche in regione, a dare molta importanza anche alla dizione, materia ormai drammaticamente trascurata anche dai giornalisti radiotelevisivi, sempre più responsabili di continui sfondoni e scorrettezze ortoepiche che mortificano la lingua italiana. Proprio sulla dizione Paola Della Porta ha pubblicato, con la collaborazione di Fabrizio Buccianti, attuale direttore dell’Istituto, “Manuale di dizione” edito da Gremese e giunto alla seconda edizione e terza ristampa. A tal riguardo l’Istituto ha da poco finito un corso di formazione per i giornalisti radiotelevisivi di Rete Versilia e Canale 39 fra le poche emittenti regionali e uniche a livello locale, a rendersi conto dell’ importanza di un corretto parlare anche per quegli aspetti foniatrici che permettono alla voce di evitare problemi che possono compromettere la carriera. Fra le ultime collaborazioni in questo senso quella con l’Associazione “Lucca in Voce” che si occupa appunto della voce sotto un punto di vista medico seppur strettamente correlato all’utilizzo della voce artistica. Insomma un lavoro quello dell’Istituto che ha sempre visto il teatro inteso nel suo senso più ampio, come arte spontaneamente portatrice di elementi di positiva contaminazione artistica fra generi, situazioni umane e sociali, contesti culturali e professionali diversi. Adesso per il 25° anno riapre i suoi corsi teatrali presso la sala teatro Carducci, sua sede storica; i corsi riguardano lo studio della recitazione, della gestualità, dell’arte scenica in generale e , come detto, della dizione, senza trascurare quegli aspetti della comunicazione che servono all’attore, ma anche a qualsiasi persona, per migliorare la relazione con gli altri e la conoscenza di se stessi in ambito professionale e non. Per il primo anno di formazione un giorno la settimana di frequenza più qualche stage su aspetti specifici del fare teatro. Tutti gli insegnamenti impartiti, alla fine del primo anno, possono essere già messi alla prova avendo piccole pari nelle produzioni della scuola, nelle compagnie che sono nate sotto l’egida della scuola o in altri ambiti performativi in modo da mettere in pratica, se lo si vuole, ciò che si è fatto in teoria e tramite il training attoriale. 

 

 



 

 

 - IARDRAMMA 2.0 Teatro

Finalità culturali, sociali, artistiche e obiettivi perseguiti 
Essere un centro operativo per la didattica, la pedagogia del teatro. 
Essere un centro che utilizza il linguaggio del teatro per migliorare l’inserimento e l’integrazione di persone che hanno difficoltà e manifestano disagi sia sociali che fisici.
Produrre spettacoli, eventi e occasioni che favoriscano una cultura per il territorio, pertinente alla sua specificità e alle sue tradizioni, ma rinnovandone il vigore attraverso forme di espressione nuove e legate alla cultura contemporanea.
Essere uno spazio a disposizione di artisti e promotori culturali anche esterni che possano contribuire all’affermarsi delle finalità suddette. 
Essere per le scuole di ogni ordine e grado un centro per l’aggiornamento, lo sviluppo e la promozione dei saperi artistici, mettendo a disposizione spazi e risorse sia tecniche che professionali anche per migliorare o consolidare i processi comunicativi e interrelazionali all’interno dell’ambiente scolastico.
Diffondere l’idea che l’arte teatrale e l’arte in generale siano liberamente assimilabili e praticabili da tutti, sollecitando le persone a essere creative in qualsiasi ambito del fare

IARDRAMMA 2.0 Teatro